Il principe Harry «si sente in colpa» per non aver salutato di persona il principe Filippo

Harry

Il principe Harry non vedeva il nonno da oltre un anno, e ora che lui è morto il rimpianto sarebbe grande. Negli ultimi tempi non sempre si erano capiti, ma Filippo per il suo nipote più ribelle ha sempre avuto un occhio di riguardo: nessuna scelta ha compromesso l’affetto.

È arrivato subito a Londra dopo la morte di Filippo di Edimburgo, ma al principe Harry, esserci, sabato 17 aprile, insieme al resto della famiglia per il funerale del nonno, potrebbe non bastare.

«Si sente profondamente in colpa per non essere stato lì a dirgli addio di persona», ha rivelato a Us Weekly una fonte vicina alla famiglia reale. I due, del resto, sono sempre stati molto legati. Un rapporto profondo, cementatosi dopo la morte della principessa Diana, quando Filippo, che aveva subito lutti importanti da bambino e conosceva la rabbia della perdita, prese lui e William sotto la sua ala, facendoli distrarre il più possibile per non lasciare che il dolore li divorasse.

Negli ultimi tempi, invece, non si erano troppo capiti. «È una follia», il commento dell’anziano duca all’intervista rilasciata dai Sussex a Oprah Winfrey, in un primo momento raccontata dalla famiglia in modo edulcorato, considerando le sue condizioni di salute precarie. Filippo, che ha scelto una vita di servizio, elemento sottolineato da chiunque lo abbia conosciuto, non aveva mai approvato la scelta del nipote di sottrarsi ai suoi doveri, tanto che quando Harry si recò a Sandringham per definire i termini della Megxit non si fece trovare.

Nononstante questo inevitabile punto di rottura, il duca aveva sempre mantenuto un atteggiamento comprensivo verso le scelte del suo nipote più inquieto. «Filippo ed Harry avevano un rapporto molto stretto», ha aggiunto un altro insider a Us Weekly, «Anche se nell’ultimo anno della vita di Filippo non hanno comunicato molto, Filippo ha pensato con grande affetto a suo nipote e viceversa».

«Mio nonno era un uomo di servizio, onore, grande humor. Era autenticamente se stesso, con un’arguzia davvero tagliente, e poteva attirare l’attenzione di chiunque in ogni stanza grazie al suo fascino, e anche perché non si sapeva mai cosa avrebbe potuto dire», aveva scritto Harry qualche giorno fa, ricordando il nonno sul sito della sua Fondazione, Archewell. «Sarà ricordato come il più longevo consorte regnante di un monarca, come un militare decorato, un principe, un duca. Ma per me era solo mio nonno: il maestro delle grigliate, leggenda delle battute e sfacciato fino alla fine».

Nonno e nipote avevano tantissimo in comune. Una somiglianza importante, lo spirito anticonformista, l’amore per la Royal Navy: a quest’ultima, Harry ha rinunciato insieme al suo ruolo di reale senior, ed è stata forse la cosa più difficile per lui. A questo punto, forse, la morte di Filippo potrebbe davvero cambiare qualcosa e riportare Harry più spesso a Londra, se non per il fratello, con il quale il clima è ancora teso, almeno per la nonna Elisabetta.

Il principe Harry «si sente in colpa» per non aver salutato di persona il principe Filippoultima modifica: 2021-04-17T08:30:15+02:00da vita-vip
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment