Alessia Marcuzzi contesa da Rai e La7 dice no a tutto: ecco cosa le era stato proposto

Alessia-Marcuzzi

Alessia Marcuzzi – dopo aver abbandonato Mediaset “perché non riseco più ad immaginarmi nei programmi che mi venivano proposti“ – è tornata su piazza ma nonostante le innumerevoli offerte lavorative starebbe declinando tutto.

Al noto settimanale Alessia ha spiegato che la scelta di abbandonare l’azienda in cui ha lavorato per oltre 20 anni è arrivata per un desiderio di libertà.

“Quando non ti riconosci più, e non c’entra quello che fai e hai sempre fatto, ma c’entri tu, è obbligatorio chiedersi: ‘Che cosa vuoi diventare?’. E rispondersi. Mi sono detta: ‘Alessia, sei fortunata, sì, e tantissimo, ma sei davvero quello che ti piace? Quello che vuoi essere?’. E così ho cominciato a ridisegnarmi. A pensare. Mi sono fermata: c’era necessità di capire. La verità è che ho lasciato Mediaset per sperimentare una nuova fase della vita, assecondando un richiamo, un’urgenza di libertà”.

Le offerte lavorative ad Alessia Marcuzzi sarebbero arrivate sia da parte della Rai sia da parte di La7, ma per un motivo o per un altro entrambe sarebbero state declinate. In Rai la volevano nel cast di Ballando con le Stelle (ma l’accordo fra le parti non è arrivato), mentre La7 l’ha chiamata per un preserale. A scriverlo è stato Giuseppe Candela per Dagospia.

“L’uscita di scena a sorpresa di Alessia Marcuzzi da Mediaset ha acceso voci di telemercato. C’è chi accenna a uno sbarco in Rai, chi punta sulle nuove piattaforme o su un passaggio a Discovery. Come Dagoanticipato una proposta per la conduttrice era arrivata da La7 e l’aveva rifiutata. Oggi aggiungiamo un dettaglio, cosa le era stato proposto? Un nuovo programma nel preserale per trainare il tg di Mentana. Una sfida complicata e forse lontana dai piani della conduttrice romana”.

Quale sarà il futuro della conduttrice?

Alessia Marcuzzi contesa da Rai e La7 dice no a tutto: ecco cosa le era stato propostoultima modifica: 2021-08-27T09:00:24+02:00da vita-vip
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment