Jasmine Carrisi, figlia di Albano e Loredana Lecciso, ammette di essere rifatta

jasmine-carrisi

Jasmine Carrisi è la figlia di Albano e Loredana Lecciso; la ragazza prossimamente sarà vista spesso in televisione e già vanta una carriera lanciatissima nel mondo dello spettacolo. Proprio di recente, comunque, ha confessato di non essere al 100% naturale e che – a soli 20 anni – ha già ritoccato qualcosa mediante la chirurgia estetica. Ma cosa?

Jasmine Carrisi ha confermato quello che molti sostenevano: la ragazza ha usufruito della chirurgia estetica per migliorare alcuni lineamenti del suo viso. Ma quali? Ecco le parole della figlia di Albano:

Sono tutta naturale tranne le labbra. Vi prego di lasciare in pace il mio nasino e gli zigomi.

Jasmine, quindi, ha fatto ricorso al famoso filler alle labbra: una tecnica di chirurgia estetica non invasiva e naturale, rispetto al vecchio botox. Per aumentare il volume della bocca, infatti, viene inserito mediante una siringa dell’acido ialuronico, un gel sterile e già contenuto all’interno del nostro organismo. Le sedute solitamente costano fra i 150 e i 200 euro. Il trattamento a cui è ricorsa Jasmine Carrisi non è doloroso e soprattutto non è permanente; gli effetti scremano gradualmente nel tempo facendo tornare le labbra al loro volume naturale potendo decidere se ripeterlo o meno. Solitamente il filler ha una durata che varia fra gli 8 e i 10 mesi.

Jasmine Carrisi, figlia di Albano e Loredana Lecciso, ammette di essere rifattaultima modifica: 2021-09-02T14:47:52+02:00da vita-vip
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment