Chiara Ferragni e Fedez in terapia di coppia

Chiara Ferragni e Fedez

Durante l’intervista a Che tempo che fa, il rapper ha svelato alcuni retroscena del suo matrimonio, tornando ancora una volta sull’importanza della salute mentale. Prendersene cura, come ci raccontano sempre più spesso i famosi, non deve mai essere un tabù.

Fedez senza filtri: ospite di Che tempo che fa il rapper ha presentato l’uscita del nuovo album Disumano e ha confessato qualche retroscena del proprio matrimonio con Chiara Ferragni.

A Fabio Fazio, infatti, ha anticipato cosa racconterà The Ferragnez – La serie, in arrivo il 9 dicembre su Amazon Prime Video: «Credo che la cosa più interessante – ha detto il cantante – sia cercare di normalizzare l’andare in terapia di coppia e non solo, proprio in generale».

Il messaggio arriva forte e chiaro e di sicuro avrà un enorme impatto mediatico e sociale (tra lui e la consorte si arriva quasi a 40 milioni di follower solo su Instagram). D’altronde la stessa influencer mesi fa ha condiviso la propria esperienza privata, dopo averne già accennato a maggio 2020: «Da tre anni vedo uno psicologo una volta alla settimana». E, ha aggiunto, è un’esperienza «che consiglio a tutti». Il suo non è solo un messaggio spot in occasione della Giornata mondiale della salute mentale, che si celebra il 10 ottobre, ma un impegno concreto e costante per non demonizzare le fragilità psicologiche.

Sono moltissime le celebrity che hanno cercato negli anni di scardinare il tabù e lo stigma sulla salute mentale. Ne ha parlato di recente anche il principe Harry, che è stato assunto come consulente nella start-up BetterUp, che si occupa proprio di questo tema delicato. Il figlio di Carlo l’ha vissuto sulla propria pelle, su quello della madre Lady Diana e della moglie Meghan Markle, come lei stessa ha dichiarato durante l’intervista a due con Oprah Winfrey. Sul tema il Principe Harry ha prodotto con Oprah la docuserie The me you can’t see.

Non hanno mai fatto mistero dei propri problemi in questo campo anche molti altri artisti come Demi Lovato, Chris Evans e Jim Carrey. Adele ha confessato di aver sofferto di depressione post-partum. Kendall Jenner ha rivelato all’amica Cara Delevingne che nel pieno della notte si sveglia in preda agli attacchi di panico.

A volte capita di soffrirne per la troppa pressione lavorativa – lo ha confessato Ryan Reynolds a Variety durante la lavorazione di Deadpool – oppure fa parte della propria natura, come ha spiegato in un post di Instagram Lena Dunham, che ha ammesso di essere stata per 16 anni in cura con psicofarmaci.

Lady Gaga, come racconta nel libro Channel Kindness – Storie di gentilezza e comunità, lo ha associato ai traumi e alla violenza subiti da piccola e si è sempre spesa a favore della sensibilizzazione sull’argomento.

Selena Gomez ha appena lanciato una piattaforma, WonderMind, proprio sul tema, come anticipato dal magazine Entrepreneur. Il progetto, attivo da febbraio 2022 e realizzato con la madre Mandy Teefey e a Daniella Pierson (CEO di The Newsette, che si occupa di empowerment femminile), vuole affrontare la salute mentale in modo più incisivo e diffuso di quanto mai fatto prima. Per farlo si avvale di diversi strumenti, da una newsletter quotidiana ad un podcast settimanale con ospiti illustri nei vari campi. Negli anni la cantante e attrice ha sempre raccontato ansie e malesseri, in parte frutto della sua condizione di malata di lupus, oltre che della diagnosi di disturbo bipolare e del trapianto di rene affrontato nel 2017. Ecco perché si è sempre spesa come testimonial della causa e ha devoluto parte dei suoi cachet ad associazioni che riguardano la salute mentale, soprattutto in un periodo instabile come quello della pandemia.

Proprio qualche giorno fa la modella Bella Hadid si è mostrata in lacrime sui social: la it-git, affetta anche dalla malattia di Lyme, ha confessato di soffrire di depressione e ha voluto mostrare la realtà dura che spesso in rete viene camuffata da filtri e storie col sorriso. Quel coraggio è stato ispirato da un video di Willow Smith, figlia di Will e Jada Pinkett, che candidamente ha parlato delle sue fragilità, come di recente hanno fatto anche i suoi genitori.

Facendo rete, rompendo il silenzio e andando oltre l’imbarazzo, i personaggi pubblici hanno fatto luce su una verità piuttosto semplice: come esseri umani non siamo perfetti e abbiamo bisogno d’aiuto. In qualunque forma arrivi è benaccetto, anche se viene veicolato sotto forma di battuta da un Armadillo gigante in una serie animata. Lo sa bene Zerocalcare che da qui è partito per creare il cult Netflix Strappare lungo i bordi.

Ancora una volta, insomma, i Ferragnez sono testimonial non solo di brand, ma di un modo di vivere capace d’ispirare proprio attraverso le imperfezioni.

Chiara Ferragni e Fedez in terapia di coppiaultima modifica: 2021-11-29T14:03:16+01:00da vita-vip
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment