Chiara Ferragni: il sostegno al DDL Zan

chiaraferragni

Dopo una serie di conquiste tutte italiane in questo 2021, Chiara Ferragni è tornata però a mettere il DDL Zan al centro dell’attenzione: se i cittadini si sono uniti tutti attorno alla conquista dell’Eurovision Song Contest da parte dei Maneskin e di Euro 2020 da parte degli Azzurri, l’imprenditrice digitale si augura che avvenga lo stesso per una grande conquista di civiltà: l’approvazione del DDL Zan che domani verrà discusso in Senato.

Da diversi mesi sia Fedez che Chiara si sono largamente spesi per la promozione del disegno di legge contro omobilesbotransfobia, misoginia e abilismo.

Già da aprile il rapper aveva ospitato sui suoi canali social Alessandro Zan per aprire un dialogo sul tema ed esporre al meglio i contenuti del disegno di legge che porta il suo nome.

Ma l’episodio più significativo e simbolico è stato senza dubbio quello che ha visto Fedez portare sul palco del Concertone del Primo Maggio, in diretta su Rai 3, le più gravi esternazioni omofobe da parte di alcuni esponenti della Lega avvenute in pubblico.

In quell’occasione poi, Fedez ha anche spiegato di aver subito un presunto tentativo di “censura” da parte dei vertici di Rai 3 prima di salire sul palco, motivo per cui ora le due parti sono passati alle vie legali.

“Ed ora facciamo tripletta” scrive oggi Chiara Ferragni nelle sue Instagram stories dopo i festeggiamenti per la conquista da parte degli Azzurri di Euro 2020.

Il riferimento dell’imprenditrice digitale è alla discussione in Senato del DDL Zan che si terrà domani, dopo una lunga battaglia per ottenere la calendarizzazione di questa discussione, a lungo ostacolata da diversi esponenti politici contrari alla sua approvazione.

Chiara Ferragni: il sostegno al DDL Zanultima modifica: 2021-07-13T09:30:22+02:00da vita-vip
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment